Per entrare nei dettagli tecnico-operativi percorriamo le varie fasi dello spettacolo, evidenziando le diverse necessità tecniche, ipotizzando, a puro titolo d’esempio, che l’ora di inizio spettacolo sia fissata per le ore 18.00:

 

inizio

fine

descrizione necessità tecniche
16.30
17.00
Cambio costumi
Due grandi stanze (con servizi igienici) situate in prossimità del luogo di inizio sfilata
17.00
18.00
Scarico camion e preparazione attrezzature
Spazio sufficiente allo scarico e alla preparazione delle attrezzature (carretti, biciclette ecc.) coincidente con il punto di partenza della sfilata
  • Circa 200 fiori semplici ma colorati (fioraie)
  • 8 kg. di gelato corrispondenti a due vaschette di gelateria (gelataio)
  • Una gallina (pollamara)
  • Un coniglio (pollamara)
18.00
18.30
Inizio spettacolo, sfilata per le vie cittadine
Percorso su strade del centro storico, preferibilmente vietate al traffico veicolare
18.30
19.00
Arrivo nella piazza dello spettacolo, presentazione dei singoli personaggi
La piazza deve avere uno spazio libero di mt25xmt25; lo spazio dev’essere circoscritto da panche in legno, canapi, balle di paglia, elementi naturali (è vivamente sconsigliato l’uso di transenne metalliche)
Impianto audio con almeno tre microfoni (uno dei quali radiomicrofono) e mixer con lettore cd per musica di sottofondo (il cd viene portato dal gruppo). La postazione del presentatore deve essere all’ombra e deve consentirgli di vedere l’entrata dei personaggi
19.00
19.20
Breve esibizione del gruppo con canti e balli popolari
19.20
20.15
Entrata del pubblico nella piazza di mercato, artigiani e venditori al lavoro
20.15
Fine dello spettacolo
20.15
21.00
Carico del camion
Spiazzo vicino al luogo dello spettacolo per carico del camion
21.00
21.30
Cambio costumi
Visit Us On FacebookVisit Us On InstagramVisit Us On Google PlusVisit Us On Youtube